Corridas

12 consigli imprescindibili per resistere senza venire

Il momento, la tensione, i pianeti o un figone impressionante a pecora, sono molti i motivi per cui la performance sessuale di un uomo a volte non dura tanto come vorrebbe. Questo non ci deve tappare le ali e la voglia si continuare dandogli forte come dei veri trapanatori.

Uno studio pubblicato dalla rivista Journal of Sexual Medicine in luglio del 2005 dice che “negli Stati Uniti e Canada una scopata che dura da 3 a 7 minuti è «adeguata», e da 7 a 13 minuti è «desiderabile»”, e sulle 500 coppie Olandesi, del Regno Unito, Spagna, Turchia e Stati Uniti, affermò che il tempo medio del rapporto è di 5,4 minuti.

Siccome noi siamo molto simpatici, abbiamo raccolto le migliori tecniche per resistere il più possibile. Abbiamo chiesto a vari esperti cosa fanno per evitare questo problema abbastanza comune. Beh, a dire il vero non sappiamo se i nostri amici e conoscenti possono considerarsi esperti, però gli vogliamo molto bene così gli abbiamo concesso questo titolo. A seguire quello che ci hanno raccontato:

  1. Abbassare il ritmo: Quando è chiaro che tutto il sangue del vostro corpo ha confluito nella cappella e avete le palle più gonfie di quando vi viene a trovare vostra suocera, beh meglio frenare. C’è gente che raccomanda semplicemente abbassare il ritmo dei colpi, ma ci conosciamo, una volta che lo avete dentro dirgli di andare più piano è complicato, così dobbiamo aiutarlo con i consigli 2 e 3.
  2. Musica lenta: Se abbiamo l’opportunità di preparare un’ambiente con delle vele e musica di fondo sexy e lenta, il nostro corpo instintivamente avrà un ritmo più lento, se al contrario ci lasciamo trasportare da un ritmo dance il nostro corpo tendrà a seguire il ritmo. Vi lasciamo una lista di musica per scopare ad un ritmo lento e resistere un po’ di più.
  3. Respirare più lentamente: Può sembrare una cavolata, ma no, è una delle tecniche che funziona per davvero. Mentre stiamo tenendo un rapporto e man mano che aumenta l’eccitamento, aumenta anche la nostra respirazione, quindi respirare più lentamente e profondo ci aiuterà a far scendere l’eccitazione e con lei la voglia di venire così veloce.
  4. Fermarsi e uscire: Anche se la situazione non sembra critica, raccomandiamo toglierlo e lasciare che si calmi un poco…e quando la tensione è scesa tornare a trapanare. Potete essere sinceri con la vostra ragazza dicendole:
    -“Voglio resistere di più per farti godere ancora”.
    o
    -“Mi fermo un momento perchè, se vado avanti, sarai vittima dello tsunami più potente della storia”.
    o
    Potete approfittare per offrire un po’ di sesso orale, quello che vedete nei film porno che devono per forza seguire l’ordine (prima sesso orale, poi penetrazione) è falso. Giocate senza un ordine stabilito così potrete scopare un po’, fare un po’ di sesso orale e continuare a scopare in altre posizioni, abbassare il ritmo e farsi un po’ di carezze, e poi riprendere e…
  5. Masturbarsi prima: una seghina al giorno vi può salvare da questa situazione imbarazzante, soprattutto se lo fate nell’intimità della vostra casa e no nel metro quando la gente va a lavorare. Sicuramente, se siete ispirati, ripetete l’operazione una seconda volta, ma lasciate passare abbastanza tempo in modo che il corpo recuperi i liquidi. —Occhio, questa tecnica può farci cadere nel conformismo di pensare che se oggi siete già venuti, non avrete bisogno di ulteriori sforzi, smettetendo di sforzarsi per fare del buon sesso vi convertirete in segaioli solitari. Pericolo: da farsi le seghe per resistere più tempo a farsi le seghe e diventari antisociali c’è solo un passo. Forza e ricordatevi che l’obbiettivo e ottenere reazioni sessuali di più di 6 minuti.
  6. Fare gli esercizi di Kegel: anche se sembra il nome di un dolce austriaco ultra calorico, Kegel è un ginecologo che ha sviluppato degli esercizi per rafforzare il muscolo pelvico (di entrambi i sessi). Nel caso dei maschi l’esercizio si realizza al momento di orinare: bisogna contrarre il muscolo, trattenere l’orina, resistere dei secondi, liberare e ripetere di nuovo. Sicuramente, più vi allenerete migliore sarà la resistenza. Consiglio pratico: alzate il coperchio del water prima di fare pipi.
  7. Non metterti in una posizione comoda: Con la posizione del cucchiaio (Entrambi appoggiati di lato, lui penetra da dietro) l’uomo può penetrare poco in profondità e con un ritmo meno intenso che in altre posizioni. Questo porta un piacere meno intenso per l’uomo e abbassa la possibilità di venire rapido. Lo stesso stando faccia a faccia con la penetrazione più complicata ed è possibile che il pene esca varie volte, fatto che, volenti o no vi farà resistere di più. Per ultimo, ala posizione del missionario, però lei deve stare completamente sopra il corpo dell’uomo, così la penetrazione sarà poco profonda e, ancora una volta, il movimento sarà più discontinuo, rendendo difficile il raggiungimento dell’orgasmo
  8. Lascia le pratiche più eccitanti alla fine: Baciare, dito nel culo, la tua posizione preferita, tutto quello che vi fa impazzire meglio lasciarlo per quando siete al punto di chiudere la sessione.
  9. Usare due preservativi: Ridurre la sensibilità con due preservativi. Questa è un po’ una cavolata, perchè c’è più rischio di rompere i preservativi. E tutti sapete cosa succede quando si rompe il preservativo no?
  10. Scopare di più: Venire presto molte volte è una conseguenza di scopare poco, si avete letto bene, scopare poco. Non abituatevi a praticare poco sesso, pensate che più scopate e più resisterete. Quindi fate tutto il possibile per mantenere più relazioni sessuali, a qualsiasi costo scopandosi quello che sia, arriveranno tempi migliori tranquilli non siate schizzinosi.
  11. Lubricare è durare: Una cosa che non si è abituati a pensare è che gran parte dell’eccitazione deriva dallo sfregare del pene con la vagina, quindi se eliminiamo una parte di questo sfregamento con del lubrificante avrete un po’ meno sensazioni e dovreste durare un poco di più. Inoltre nel mercato esistono lubrificanti ritardanti che hanno sostanze anestetiche per anestetizzare il pene, potreste guadagnare dei minuti.
  12. Il Signore degli anelli: Si possono collocare davanti o dietro lo scroto, nella base del pene o metterne più di uno, ma bisogna tenere in conto che anche se funzionano con alcune persone, non è raccomandabile usarli per troppo tempo perchè possono provocare lesioni nelle vene del pene, in alcuni casi estremi hanno provocato la rottura dei vasi sanguini, quindi per cortesia, prendetevi cura del vostro amato giochino.
  13. Medicamenti: Sempre con la ricetta di un dottore.

Un nostro grande consiglio è di non selezionare solo uno di questi punti, ma di provare ad applicarne vari per abituarsi a scopare nel miglior modo possibile.

E niente, se vi serve un consiglio su come tenere una relazione amorosa più duratura, meglio che andare da uno specialista.

Concludendo, a seguire alcuni consigli che ci avanzavano per abbassare il desiderio di esplosione:

  1. Pensare a Rajoy: senza dubbio è la tecnica più efficace, anche se tiene i suoi contro, perchè poi difficilmente arriverete all’orgasmo. La faccia di Rajoy che dice “En Eshpaña hay muchosh eshpañoles y en Cataluñash muchosh catalanesh que hashen cosash” non si toglierà più dalla testa e farà in modo che vi si riempiano le palle senza possibilità di svuotarle. Consiglio pratico: pensate a Rajoy quando avete problemi di allenamento.
  2. Pensare alla vostra ragazza: può suonare crudele ma ad un amico mio che utilizza questa tecnica funziona molto bene. Il problema sorge quando pensa a lei e a Rajoy allo stesso tempo: l’ultima volta che lo fece morì..
  3. Pensare nei Re Magi: bisogna nominarli mentalmente una e più volte: Melchiorre, Gaspare e Baldassarre; Melchiorre, Gaspare e Baldassarre. Molto importante: l’ordine dev’essere sempre lo stesso, se lo cambiate rimarrete gravidi dallo Spirito Santo.

Come sapete se volete dire la vostra in un commento sarà un piacere leggerlo.

Articolo creato 37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

No seas egoísta, compárteme con tus amigos